Cos’è Sora, il nuovo gioiellino dell’intelligenza artificiale di OpenAI

Open AI ha reso noto la sua ultima novità: chiamata Sora, è un sistema per creare video di alta qualità partendo dall’inserimento di un input testuale.

Insomma, dopo testi e immagini, OpenAI ci permetterà di creare anche dei video semplicemente descrivendo all’algoritmo quello che si vuole vedere. Attualmente il software è in fase di test, in maniera tale che sia possibile intercettare e correggere eventuali rischi, ma potrebbe presto essere lanciato in grande stile sul mercato.

Intanto, la società si prepara anche a varare GPT-5, il nuovo motore di intelligenza artificiale generativa che dovrebbe vedere la luce nel 2025. E, magari, facendolo cerca di trovare un modo per rendersi redditizia, considerato che per ora le perdite di OpenAI si stanno accumulando vertiginosamente.

Tutte le novità di Sora

In attesa di saperne di più, Sora è stata presentata sul sito ufficiale di Open AI, in cui si spiega il funzionamento del prodotto.

In particolare, Sora può generare video lunghi fino a un minuto partendo da un semplice prompt testuale, ovvero una serie di parole che descrivono il filmato che si desidera ottenere, in modo molto simile a quello che avviene con la generazione delle immagini.

Già oggi sul sito internet si possono trovare diversi esempi, come ad esempio una ragazza che cammina per le strade di Tokyo, o ancora un gruppo di mammut che corre sulla neve in direzione di una telecamera che, ovviamente, è solo nella mente di chi ha generato il prompt.

Sebbene i risultati finali di questo prodotto non siano certamente perfetti, sono molto promettenti se si considera la semplicità con cui è possibile crearli e il fatto che d’ora in poi immaginiamo siano piuttosto numerosi i perfezionamenti da parte di OpenAi.

In questo ambito, decisivo sarà il suolo di un Red Team, una squadra di ricercatori che sta individuando le possibili aree di rischio a cui questa tecnologia potrebbe esporsi. La società ha anche fornito a Sora diversi artisti in modo tale da avere un riscontro su come questo nuovo modello di intelligenza artificiale possa aiutarli concretamente nelle proprie professioni.