Privacy e ricerca online: Le migliori alternative a Google per proteggere i tuoi dati personali

Da quando abbiamo imparato ad utilizzare il computer, Google è sempre stato il nostro motore di ricerca. Navigare online si è sempre tradotto con il fare ricerca su google, al punto che molti di noi non sapevano neanche che potesse esserci una alternativa.

Eppure, con l’avanzamento della nostra conoscenza tecnologica, e della tecnologia stessa, adesso sempre più persone si stanno informando su motori di ricerca alternativi.

Come mai? Beh, in realtà, Google raccoglie costantemente tantissime nostre informazioni, come la nostra posizione, il nostro indirizzo IP, a cosa mettiamo un mi piace, cosa compriamo online, cosa cerchiamo più spesso, ma anche i nostri contatti telefonici, il computer che utilizziamo e tanti altri data.

Se stai cercando una alternativa che possa proteggere meglio la tua privacy, ora che siamo consapevoli anche di più scandali in cui i dati personali degli utenti sono stati essere rubati o venduti, vogliamo presentarti i 5 migliori motori di ricerca privati del momento.

StartPage

startpage- Foto: Pinterest.it
startpage- Foto: Pinterest.it

StartPage si può definire come uno dei migliori capace di fronteggiare la qualità dei risultati di ricerca di Google, cosa non da poco per una piattaforma alternativa. Eppure, il suo livello di privacy è nettamente superiore, infatti, StarPage non raccoglie nessun tipo di dato personale o indirizzo IP.

Come qualsiasi altra azienda, però, anche StartPage deve guadagnare e, un po’ come qualsiasi altro motore di ricerca, riesce grazie alle pubblicità. Questo aspetto sembra molto simile a Google, ma la differenza sta nel fatto che le pubblicità che appaiono su StartPage sono connesse a parole chiavi scritte nella ricerca effettuata, non hanno a che vedere con una serie di ricerche passate o attività e comportamenti online di un utente.

Un ottimo motore di ricerca per chiunque non vuole cimentarsi in qualcosa di totalmente diverso da Google e che non vuole perdere la qualità dei risultati, rimanendo completamente anonimo. Se poi volete essere particolarmente attenti, se utilizzate la anonymous view, potrete rimanere anonimi e rintracciabili anche dai siti web.

Duck Duck Go

duck duck go- Foto: Pinterest.it
duck duck go- Foto: Pinterest.it

Duck Duck Go è un’altra ottima alternativa che ha fatto della sua protezione della privacy il suo manifesto. Può essere utilizzata sia sul computer che sul telefono e potete anche aggiungere la sua estensione al vostro browser per rimanere sempre anonimi e rintracciabili. È facile da utilizzare, comodo e anche questo motore ha un’opzione di ricerca incognita per una esperienza ancora più privata.

Duck Duck Go ti collega automaticamente con le versioni criptate dei siti web che ricerchi, così che sia più difficile per chiunque online vedere cosa stai cercando e guardando. Anche su altri motori di ricerca si può avere questa opzione, ma Duck Duck Go è uno dei pochi che lo fa automaticamente.

Qwant

qwant- @qwantcom
qwant- @qwantcom

Qwant è un motore relativamente più piccolo e meno conosciuto, nato in Francia, è utilizzato lì per la maggior parte dei casi. Anche Qwant si basa sulla premessa che vi sia una totale protezione dei propri dati personali perché non siano raccolti da terzi e utilizzati per marketing. A differenza di Google, che cerca di capire che tipo di persona sei, cosa ti piace e ti mostra solo cose inerenti, Qwant offre dei risultati neutri e non polarizzanti. Ti protegge dal tracciamento, ti mantiene anonimo e ha anche dei servizi extra come Qwant Music e Maps, che possono essere alternative ad altre piattaforme streaming e il classico Google Maps, che traccia ogni tuo movimento e sa esattamente dove ti trovi sempre.

SearX

searx- Foto: Pinterest.it
searx- Foto: Pinterest.it

SearX non è un vero e proprio motore di ricerca come gli altri che abbiamo elencato, ma è un meta-motore, cioè, utilizza i risultati di ricerca di altri motori più popolari come Google, Bing e Yahoo. Anche in questo caso, i dati personali vengono protetti, non crea profili utenti e non condivide le informazioni delle tue ricerche. L’unica pecca è che, a volte, viene bloccato da alcuni motori di ricerca da cui sta prendendo i risultati e quindi risulta che una parte dei risultati non è disponibile, questo, ovviamente può limitare. SearX non presenta alcune pubblicità.

Se siete fanatici di coding e tecnologia, SearX potrebbe essere la scelta più consona per voi. Infatti, questo motore condivide pubblicamente il suo codice sorgente di programmazione, rendendolo accessibile a tutti. Questo promuove sia la loro trasparenza, che anche l’idea che si può migliorare e sviluppare questo prodotto insieme, per adattarlo alle proprie esigenze o per correggere eventuali errori. Tutto questo perché l’azienda crede che internet dovrebbe essere decentralizzato e gestito da più persone, così da non dover dipendere da grandi compagnie e le loro condizioni sulla privacy.